Come si elabora una scatoletta di tonno?

How is canned tuna made?

Come elaboriamo una scatoletta di tonno, passo per passo

L’elaborazione di una scatoletta di Bonito del Norte tonno Alalunga o di tonno Pinna Gialla richiede un processo artigianale che in pochi conoscono, specialmente trattandosi di confezioni che superano il peso di un chilo e che sono rivolte al settore della ristorazione. Mentre le scatolette a basso grammaggio per consumo domestico si fabbricano con macchine imballatrici, quelle grandi sono elaborate a mano, poiché vengono riempite con tranci interi di tonno Alalunga. Nel caso di grandi da 1800 grammi, spieghiamo passo per passo il processo di elaborazione:

Primo passo: Elaborazione a crudo

In primo luogo, si selezionano i migliori tonni interi per poter cominciare il processo di elaborazione. La pesca del tonno bianco normalmente comincia a giugno e dura fino a settembre o ottobre, periodi in cui si producono le grandi lattine con tonno fresco, per garantirne la massima freschezza, sapore e consistenza. Il nostro impianto si trova a Bermeo, vicino alle associazioni di pescatori della costa cantabrica dove si scarica la maggior quantità di tonno alalunga, per garantire ancor più freschezza.

How canned tuna is made reception

Si tagliano la testa e la ventresca del tonno, poiché la ventresca segue un processo indipendente di elaborazione. La particolarità delle scatolette grandi è che il tonno inizialmente viene tagliato a fette. Tuttavia, si possono anche inscatolare i filetti interi del tonno, anziché affettarli.

Secondo passo: Cottura

Una volta messe su delle griglie, le fette vengono introdotte in vasche con acqua e salamoia per la cottura. Concluso questo processo, presentano questo aspetto:

Tuna elaboration process cooling

Terzo passo: Imballaggio manuale

Dopo aver lasciato raffreddare i pezzi di tonno alalunga, comincia il processo di inscatolamento. Ogni trancio si divide in quattro pezzi o fette ai quali si tolgono le spine e la pelle. Vengono anche rimosse con un coltello le parti non commestibili o scure, per poi introdurre i tranci privi di esse nelle scatolette.

Tuna canning manually

Quarto passo: Liquido di copertura e chiusura

In seguito, viene aggiunto il liquido di copertura alla scatoletta. Nel nostro caso può essere olio d’oliva, di girasole, scapece, salsa catalana o acqua (al naturale). Tradizionalmente le scatolette grandi avevano lo scapece come liquido di copertura, anche se con il passare del tempo l’olio è andato prendendo il sopravvento. La salsa catalana è un tipo di scapece a cui viene aggiunta paprica, ottenendo così un colore rossastro.

Dopo questo processo, il prodotto viene chiuso con un coperchio e introdotto in carrelli per procedere alla sterilizzazione, processo con cui vengono distrutti i microorganismi attraverso il calore. Così la conserva è pronta per il consumo, a cui viene assegnata una data di scadenza preferibilmente di sei anni.

Adesso non resta che assaggiare questa prelibatezza del Cantabrico. Buon appetito!

Visita il nostro negozio:

Negozio Tonno Bianco
Negozio Acciughe del Cantabrico
Negozio Sardine
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *